10 cose che abbiamo imparato al TEDxVerona 2019

TEDx non ha di certo bisogno di presentazioni. Il format è unico nel suo genere e riunisce in ogni parte del mondo migliaia di persone, tra volontari, addetti ai lavori e affamati digitali curiosi di ampliare i propri orizzonti, confrontarsi e comprendere le evoluzioni della società in cui viviamo. A metà tra il digitale e l’analogico, tra l’online e l’offline. L’obiettivo di ogni TEDx è quello di stimolare la nostra curiosità e utilizzarla come leva per migliorare concretamente il presente, ma soprattutto il futuro, per inaugurare una nuova comunità di pensatori e creativi che con il loro esempio stanno contribuendo a questa evoluzione.

Ed ecco che arriviamo al punto, al tema centrale attorno a cui si è svolto l’evento di Verona il 4 e il 5 Maggio, che ha immerso la nostra città nell’innovazione culturale e digitale per tutto il weekend: Zero, la libertà di essere. 

Una provocazione? Forse. Sicuramente è un invito a riflettere, a sentirsi di nuovo al punto zero, in quello spazio di vuoto da cui tutto parte e riparte. Il vuoto è proprio lo spazio liberato nelle nostre idee, una nuova e bellissima occasione di ricominciare, di ri-essere. Ogni giorno acquistiamo online a velocità incredibili, depositiamo il nostro tempo in stories di 24 ore e cerchiamo sempre le soluzioni smart, la semplicità fine a se stessa. Zero è il momento di ricominciare, l’attimo in cui ci guardiamo indietro per fare un bilancio, per trarre conclusioni da trasformare in un nuovo punto d’inizio.

TEDxVerona è stato questo e molto di più. Due giorni intensi tra laboratori, workshop e conferenze per trasmettere un messaggio preciso: un invito a fermarsi, magari anche solo per prendere la rincorsa e gettarsi nel futuro, consapevoli e curiosi.

Noi ci siamo stati. Abbiamo guardato, ascoltato e appreso cosa vuol dire sentirsi al centro di un percorso illuminante, fatto di innovazione ma soprattutto di cultura, la base fondamentale per crescere tutti insieme e nella stessa direzione.

Ecco 10 cose - consigli, tips, riflessioni, chiamatele come volete - che ci portiamo a casa quest’anno:

  • La creatività non nasce mai dal nulla, è il frutto di una collisione tra mondi esistenti che non si erano mai scontrati prima, ma che insieme generano un enorme valore. È importante riuscire a comprendere questo valore e trasformarlo in qualcosa di buono, in un nuovo punto Zero da cui partire.

  • L'azienda del futuro è outdoor e nomade: gli uffici sono passati di moda, si sono trasformati, evoluti assieme a noi. Ora vivono di quella componente umana essenziale per il loro funzionamento e assomigliano sempre più a salotti, caffè, spazi esterni in cui le idee prolificano. Il nostro ufficio siamo noi.

  • Le infografiche non sono ancora passate di moda. Generano dialoghi sempre nuovi, raccontano storie e parlano alle persone. Superiamo il dato fine a se stesso e proviamo a raccontare qualcosa di nuovo, esploriamo nuove frontiere di storytelling.

  • Il rischio è necessario. Rischiate. Solo così avviene il cambiamento (cit. Osho).

  • Disimparate, tornate indietro, resettate. Siate consapevoli di ciò che già conoscete, ma ribaltate le regole e scrivetene di nuove. Disimparare è fondamentale.

  • Ok i droni che volano, ok Amazon che ti spedisce le cose a casa senza che tu le abbia ordinate, ok gli inglesismi ed essere smart citizens, ma restiamo umani, che siamo bellissimi così.

  • Appuntate le vostre idee o svaniranno.

  • Il Design Thinking non è una parola che fa figo, è la ricerca della bellezza che ci guida in ogni cosa.

  • Siamo noi il punto d'inizio, sempre.

  • A volte funzionano anche le frasi di Osho, basta fare finta di crederci.

togliere, togliere, togliere.

cosa significa?

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri e di terze parti) per offrirti una migliore esperienza di navigazione e avere statistiche sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi